NON SEI GRASSO, MA HAI LA “PUPÙ” BLOCCATA. ECCO COME ELIMINARLA ALL’ISTANTE

Purtroppo, al giorno d’oggi, è frequente recarsi ai Fasto food a mangiare, piuttosto che dedicarsi ai fornelli e prepararsi gustosi ma leggeri pranzetti da degustare con calma. Non c’è tempo per queste cose e, spesso, nemmeno la voglia. Per questo son in tanti a ripiegare su panini pieni zeppi di grassi saturi e sostanze nocive per il nostro organismo.

È ovvio, che chi vuole avere una vita sana dovrebbero eliminare del tutto dalla propria vita i Fast food o quantomeno limitarli fortemente. In ogni caso, è bene sottoporre il nostro colon ad una pulizia di tanto in tanto per evitare che sostanze nocive si accumulano al suo interno

Gli effetti di una dieta così errata, possono essere devastanti. Mangiando cibi insani, si rischia di accumulare un certo numero di tossine che spesso di causano anche un rutto senso di gonfiore, come se a tavola ci fossimo abbuffati, anche avendo solo mangiato un piccolo panino.

Per eliminare questa spiacevole sensazione e migliorare la salute del vostro organismo, oggi vi proponiamo un metodo fai-da-te che vi consentirà di pulire il colon a fondo a casa, in tutta comodità.

Pulisci il tuo colon, migliora la tua salute.

vinagre

Ecco cosa vi serve per preparare il rimedio suddetto.

Ingredienti:

-2 cucchiai di aceto di sidro di mele non filtrato
-2 cucchiai di miele grezzo

Come prepararlo
Il procedimento è molto semplice. Vi basterà mescolare i due ingredienti in un piccolo recipiente. Ottenuto una miscela omogenea, potete assumerla. È consigliabile assumerla di mattina, ogni volta che si sente il bisogno di liberare il corso da sostanze debilitanti.

Quali sono i benefici?
Questo mix si è rivelato:

-Un ottimo antiossidante
-Un alleato contro il diabete
-Un efficace antimicrobico
-Buono per prevenire tumori.
-Ottimo per chi vuole perdere peso.
-Ottimo per chi vuole tenere sotto controllo la pressione corporea.
-È efficace anche contro il colesterolo cattivo.
Provate per credere!

Se hai trovato interessante questo articolo CONDIVIDILO con i tuoi amici e fallo vedere a tutti.

Molti li hanno, pochi ne parlano. I fibromi si combatto con un condimento da insalata.

In molti ne soffrono ma quasi nessuno ne parla: sono i fibromi. I fibromi – noti anche come verruche peduncolate – sono piccoli tumori benigni della pelle, comuni sia agli uomini che alle donne. Hanno l’aspetto di piccoli sacchetti pendenti dalla pelle.

1

È facile trovare i fibromi sotto le braccia, nella parte cava del ginocchio, sulla gola, nella zona dell’inguine o sulle palpebre. Generalmente si sviluppano nei punti in cui la pelle si sfrega più facilmente.

2

Spesso i fibromi iniziano a crescere già durante la pubertà. La causa del loro sviluppo non è ancora nota. Gli scienziati sospettano che all’origine possa esserci un sistema immunitario indebolito, ma nessuna prova medica è stata finora fornita con certezza.

3

Molte persone si rivolgono al medico per rimuoverli chirurgicamente, mentre altri ricorrono a costosi unguenti o pomate che promettono di contrastare questi avversari poco estetici… Ma la soluzione è molto più semplice! Si può infatti fare affidamento su qualcosa che quasi tutti hanno già in casa: l’aceto di mele! L’aceto, infatti, asciuga i fibromi facendoli cadere.

967b5c78c486af2cc8eba6084b241fed-774x800

Ecco come applicare l’aceto:
Versare un po’ di aceto di mele su un batuffolo di cotone e strofinare sul fibroma. Ripetere l’operazione 2 o 3 volte al giorno. Dopo l’applicazione quotidiana, il colore del fibroma inizierà a cambiare. Diventerà più scuro e quasi nero nel momento in cui si andrà essiccando. Alla fine, cadrà dal vostro corpo. Ma fate attenzione! Questo metodo può essere utilizzato solo su quei fibromi che si trovano sulla pelle. I fibromi sorti in bocca, oppure in prossimità degli occhi, richiedono invece una visita dal medico il più rapidamente possibile.

Questo video (in lingua inglese) spiega ancora più accuratamente quanto detto in precedenza:

 

ATTENZIONE Guardate Cosa E’ Stato Scoperto Sulla Nostra TESSERA SANITARIA

La nostra Tessera Sanitaria nasconde qualcosa, guardate qui… Lo sapevate?Oggi vi invitiamo a vedere questo video assurdo, un ragazzo italiano ha scoperto delle cose sconvolgenti sulle nostre tessere sanitarie. Guardate bene la vostra tessera sanitaria nazionale per rendervi conto di ciò che sta dicendo. Sapete dare una spiegazione a tutto questo? Siamo una colonia degli USA? Qualcuno sa rispondere alle domande che si pone questo ragazzo?

 

3 importanti verità che tutti dovrebbero conoscere sulle mamme che hanno fatto un cesareo

Essere madre non è mai un compito facile. Rappresenta una sfida continua che comporta grandissime responsabilità, ma anche molte ricompense.

La fotografa Monet Nicol ha assistito a numerose nascite. Ogni parto è diverso, ma le donne che hanno subito un cesareo vengono sottovalutate rispetto a chi ha un parto naturale.

Monet ha voluto rendere omaggio a queste mamme, mettendone in luce la forza, il coraggio e la bellezza.  Quindi ha deciso di scrivere tre verità che tutti dovrebbero conoscere sulle mamme che hanno una cicatrice sullo stomaco.

Eccone un estratto:

pregnant-1245703_960_720

  • 1. Le mamme che hanno vissuto un cesareo sono coraggiose

“Prepararsi a un cesareo non è tutto rose e fiori. Molte volte il compagno della mamma non può neanche assistere alla nascita del bambino.

Questo significa che mentre i medici e gli infermieri la preparano al parto, lei è tutta sola in una stanza sterile.

In momenti simili si ha bisogno di tanta forza, sorretti solo dall’amore per il bambino che sta per venire al mondo.

Se non avete mai vissuto un cesareo, provate a mettervi nei suoi panni, sul tavolo operatorio. Probabilmente sarete sole e spaventate. Le mamme che si sottopongono a taglio cesareo sono coraggiose.”

baby-1533545_960_720-2

  • 2. Le mamme che hanno vissuto un cesareo sono forti

“Non tutte le mamme desiderano far nascere il proprio bambino con un taglio cesareo.

Alcune mamme hanno settimane per prepararsi psicologicamente, altre solo pochi giorni o minuti. Con un parto cesareo tutti i nostri piani cambiano repentinamente.

 

 

 

Bisogna sottoporsi a un intervento chirurgico. Dove si viene aperte e poi ricucite. Per riprendersi del tutto ci vogliono mesi. Non ci si può godere un film o un gelato dopo l’operazione.

Anche loro si preoccupano per il loro bambino e cercano di costruire un legame forte con lui.”

newborn-baby-1245793_960_720

  • 3. Le mamme che hanno vissuto un cesareo sono bellissime

“Diventare mamma ci lascia delle cicatrici. Alcune sono emotive, altre fisiche. Chi partorisce con un cesareo ha entrambe.

Il bambino si è fatto strada in questo mondo proprio attraverso quella cicatrice.

Sono affascinata dalle loro cicatrici – ognuna è diversa, unica, proprio come la storia del parto. Le cicatrici cambiano nel tempo – in forma, colore e guarigione. Le cicatrici delle mamme sono bellissime.

Non bisogna vergognarsene, ma mostrarle con orgoglio – queste cicatrici rappresentano il coraggio e la forza di una mamma.”

child-610449_960_720

Come Monet, anche noi incoraggiamo le mamme che hanno vissuto un cesareo a non vergognarsi delle proprie cicatrici!

 

Dieta del riso: Perdere peso in 7 giorni! Ecco la ricetta…

Ecco l’incredibile dieta del riso: dite addio ai Kg di troppo e tornate in forma

 

Oggi vi proponiamo questa dieta a base di riso che vi aiuterà a tornare in forma in modo sano e salutare. Di seguito troverete il menù di tutta la settimana.

Lunedì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato + 3 crackers +  tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: 150 grammi di merluzzo + insalata mista +2 cracker
Merenda: un frutto
Cena: 2 uova sode + verdure bollite +30 grammi di riso +insalata

Martedì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato + 3 cracker + tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: riso e carciofi +150 grammi di fragole
Merenda: un frutto
Cena: 2 uova sode + verdure bollite + 30 grammi di riso + insalata

Mercoledì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato + 3 cracker + di tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: 150 grammi di carne bianca arrosto + spinaci bolliti + 2 cracker
Merenda: 1 frutto
Cena: 2 uova sode + verdure bollite + 30 grammi di riso + insalata mista

Giovedì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato, 3 cracker + tè o caffè
Metà mattina: 1 frutto
Pranzo: 60 grammi di formaggio+insalata + 2 fette di pane integrale
Merenda: un frutto
Cena: 80 grammi di riso con salsa di pomodoro + 2 fette di pane integrale + carciofi

Venerdì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato + 3 cracker +tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: insalata di pollo arrosto + verdure miste + 2 cracker
Merenda: un frutto
Cena: 80 grammi di riso + pomodori + verdure al vapore + 1 yogurt

Sabato
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato + 3 crakers + tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: 60 grammi di riso + 50 grammi di tonno+peperoni arrosto
Merenda: un frutto
Cena: zuppa di verdure+ 1 yogurt naturale + 3 cracker

Domenica
Colazione: un bicchiere di latte scremato + 3 cracker di riso + tè o caffè
Metà mattina: un frutto
Pranzo: 60 grammi di risotto allo zafferano + insalata mista
Merenda: un frutto
Cena: 150 grammi di petto di pollo arrosto+insalata di spinaci.

 

FONTE

Quando i leggings non vanno bene, l’effetto è questo. La n.4 mi ha davvero confuso.

Con l’arrivo della stagione calda, tornano i leggings ormai molto popolari nell’armadio delle donne. Soprattutto quelli con effetto snellente possono mostrare più di quello che vorremmo, per non parlare di quelli color carne… Guardate questo video-raccolta

 

https://youtu.be/v6gAv7CpkOg

Conoscete Questo Frutto? In India Ha Ucciso Centinaia Di Bambini, E Solo Ora Si è Scoperto Perché

Negli ospedali indiani molti bambini sono morti in circostanze sospette, ma finalmente sembra essere stata individuata la causa di questo gran numero di decessi. Si era pensato ad un virus, ad un avvelenamento doloso ma alla fine tutto si riconduce ad un frutto, che da qualche anno è possibile reperire anche sui banchi ortofrutticoli europei: si tratta del litchi, anche conosciuto come ciliegia della Cina, riconoscibile dalla buccia legnosa e dalla polpa bianca.

Da qualche giorno è stato pubblicato su una rivista scientifica lo studio che pone fine alle ambigue morti di decine di bambini indiani, apparentemente in salute e senza particolari problemi: i ricercatori hanno confermato la presenza di una sostanza chimica nel frutto, responsabile di encefalopatie ipoglicemiche.

Le encefalopatie sono delle alterazioni della struttura o delle funzioni del cervello: in questo caso tali alterazioni venivano causate dal Metilciclopropano che portava il livello di zucchero nel sangue dei bambini a livelli molto bassi. Questo provocava danni irreparabili alle cellule cerebrali e infine alla morte.

immagine: pixabay.com

All’inizio si pensò ad un’infezione virale, poi a dei pesticidi somministrati alle piante di lichti, ma nessuna di queste teorie poteva essere confermata.

Fu una ricerca sul campo ad essere decisiva: si vide infatti che la maggior parte dei casi si erano verificati in un periodo compreso tra maggio e giugno, i mesi di raccolta del lichti. I bambini, già malnutriti, si cibavano abbondantemente di questo frutto che provocava un drastico abbassamento della glicemia e in poco tempo il coma.

Grazie ad un’estesa campagna di prevenzione da parte del governo, i decessi si sono dimezzati: si raccomanda ai genitori di garantire ai figli un pasto serale e limitare loro la possibilità di ingerire lichti. In due stagioni, i morti sono passati da diverse centinaia a circa 50.

Altro che dentifrici sbiancanti! Puoi farlo in pochi minuti ed è un vero trucco per avere un sorriso brillante. Basta metterlo sullo spazzolino e il gioco è fatto (VIDEO)

Tutti vorremmo un sorriso brillante e smagliante. Non sempre però, madre natura ci dona un sorriso bello e perfetto. Alcuni sono costretti, sin da bambini, ad indossare apparecchi per correggere la dentatura. Altri, devono correggere nel tempo alcune abitudini poco sane, che condizionano il colore dei denti come il fumo e l’assunzione di alcol e bevande piene di coloranti.

Si sa che caffè, coca cola, vino, tè, nel tempo alterano il colore dei denti, ingiallendoli progressivamente. Il primo passo da fare, quindi, per avere un bel sorriso, è intervenire sulle proprie abitudini alimentari e non.

Ma solo questo non basta, bisogna intervenire anche con rimedi naturali come quello che oggi vi proponiamo. Ecco quello che vi serve:
– limone
– bicarbonato di sodio
– uno spazzolino

Vi basterà aggiungere gocce di limone al bicarbonato di sodio e immergervi uno spazzolino. Non esagerate però: fatelo solo una volta a settimana. Dopo, non vi resta che lavare i denti con il dentifricio che preferite.

I risultati non tarderanno a manifestarsi. Già dal primo mese, noterete che i denti saranno diventati più bianchi e più sani. L’importante è non perdere mai la costanza. Non si deve mai rimandare, nel tempo la situazione può solo peggiorare. È chiaro che il rimedio non deve essere considerato in sostituzione della pulizia del dentista.

 

 

Ecco cosa si può leggere nella descrizione del video:

“Questo funziona per me da anni, ma è solo un suggerimento che sto condividendo con voi. Questo metodo può indebolire il vostro smalto. Io lo uso una volta a settimana, perché ho i denti sensibili e, come si sa esagerare può fare male, quindi non farlo spesso se non vuoi finire senza denti.

1. Posso usarlo se ho un apparecchio? No, potrete rovinare il lavoro.

2. Quante volte alla settimana posso farlo? Una volta a settimana, se lo fai troppo spesso potresti rovinare i tuoi denti.

3. Se non trovo i limoni con cosa potrei sostituirli? Li potresti sostituire con l’acqua della pasta.

4. Va fatto prima o dopo di lavarsi i denti? Lo faccio di notte, dopo essermi lavata i denti.

5. Lo usi anche tu? Naturalmente si, non farei questo video in caso contrario. Ho anche inviato delle foto del mio prima e dopo. Provate voi stessi per vedere i risultati.”

fonte 

Bicarbonato e limone: ecco cosa succede mischiandoli insieme.Ma nessuno vuole che lo sappiamo! Leggi..

La sanità non diffonde la notizia perché la soluzione é troppo economica. Il bicarbonato di sodio è uno dei più potenti alcalinizzanti. Otto Heinrich Warburg, premio Nobel nel 1931 per la sua tesi.La causa principale e la prevenzione del cancro, ha dichiarato:
Le cellule tumorali vivono in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno. Le cellule sane vivono in un ambiente alcalino, ossigenato, consentendo il funzionamento normale, privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può probabilmente innescare un processo canceroso. Le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono. Le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Invece la GLICEMIA sopravvive fino a quando l’ambiente è privo di ossigeno. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente privo di ossigeno e alcalinità.
La dr. Elisabetta Izquierdo : “Io sono un medico e mi rifiuto di credere che radio e chemio terapia siano gli unici strumenti per debellare il cancro”.

Il bicarbonato di sodio, umile composto e molto a buon mercato, secondo recenti e sorprendenti ricerche farmaceutiche può curare il cancro. E non solo, allevia molto significativamente anche gli effetti secondari negativi della chemioterapia. La “soluzione” della medicina organizzata per il cancro si basa su tre procedure molto rischiose e altamente invasive la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. La soluzione può essere nel kit del vostro bagno.

Dose Consigliata: 1/2 litro di acqua + succo di 3 limoni + 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio. Prendere a stomaco vuoto al mattino, può essere suddivisa in due dosi durante il giorno , ma non tra i pasti. E ‘ meglio prenderla ogni giorno, anche quando la malattia è sparita, perché tutti i tumori possono tornare, ed è importante prevenire.

Nel suo libro, “Vincere la guerra al cancro“, il suo autore – il dottor Mark Sircus – affronta la questione del bicarbonato di sodio che aiuta a salvare innumerevoli vite ogni giorno. Il bicarbonato di sodio è noto come antico metodo per accelerare il ritorno a livelli normali di bicarbonato nel corpo. E’ inoltre economico, sicuro, e forse potrebbe essere la medicina più efficace a disposizione contro il cancro.

Il Bicarbonato di sodio dà al corpo una forma naturale di chemioterapia che uccide efficacemente le cellule tumorali senza gli effetti collaterali devastanti evitando anche i costi della chemioterapia convenzionale. Dal momento che nessuno si può arricchire e fare un sacco di soldi con qualcosa di così semplice, nessuno lo promuove e quindi manca il supporto per essere studiato e sperimentato. La comunità medica ha voltato le spalle Dr. Simoncini e ad altri colleghi, perché, da onesto specialista oncologo, ha rifiutato di utilizzare i metodi convenzionali per i suoi pazienti che decidono di farsi somministrare cure a base di bicarbonato di sodio, curando con impressionante successo nel 99 per cento dei casi il cancro al seno. Il cancro della vescica può essere curato in breve tempo, completamente e senza chirurgia, chemio o radioterapia, utilizzando solo un apparato di infiltrazione locale (simile ad un catetere) per infondere bicarbonato di sodio direttamente nella zona infetta del seno o della vescica, ma può anche essere consumato per via orale.

Il bicarbonato di sodio applicato ai tumori alla fine li fa scomparire rapidamente, che molti dei trattamenti chemioterapici attualmente includono bicarbonato di sodio, con la scusa che “aiuta” a proteggere i reni, il cuore e il sistema nervoso del paziente è un dato di fatto. Ed è stato già stabilito che la somministrazione di chemioterapia senza bicarbonato può uccidere il paziente. Così , quando sentiamo parlare sui “successi” della chemioterapia è proprio il bicarbonato di sodio che agisce, non solo per fermare metastasi ma anche per ridurre al minimo gli effetti collaterali dannosi della tossicità chemioterapica. Inoltre non esistono studi per separare gli effetti del bicarbonato di sodio dagli agenti chemioterapici tossici.

 

fonte

Un uomo cieco vede la moglie per la prima volta, e dice due parole che lasciano tutti in lacrime

La maggior parte di noi sono abbastanza fortunati da essere in grado di vedere, sentire e parlare. Noi spesso non apprezziamo questa benedizione e diamo per scontato, ma la verità è che ci sono persone che non hanno questo privilegio.

 Possiamo guardare le facce dei nostri cari, la bellezza della natura e le altre meraviglie della vita senza alcun problema. Ma per Gene Purdie, la storia è diversa …

Gene soffre di una condizione chiamata malattia di Stargardt – questa condizione fa sì che l’uomo può solo vedere i contorni delle cose intorno a loro. Non ha mai avuto la possibilità di osservare le piccole cose belle della vita: il bel volto di sua moglie, il nasino perfetto del bambino e il sorriso amorevole dei suoi genitori.

Il giovane uomo ha vissuto nel buio. Ma questa triste realtà stava per cambiare. E ‘stato invitato ad un programma televisivo molto speciale e stava per realizare il suo più grande sogno: vedere perfettamente le persone che ama.

Guarda il momento toccante quando Gene vede la sua famiglia per la prima volta ..