L’uomo Inserisce delle gocce di aceto nell’orecchio. Quello che succede è una scoperta incredibile!

Nonostante esistano sul mercato tantissime soluzioni e rimedi per eliminare il cerume dalle orecchie, in questo articolo descriveremo un metodo efficace ed economico per ottenere gli stessi risultati.

La maggior parte dei prodotti che puoi trovare in farmacia sono a base di alcool. Il rimedio che ti proponiamo di seguito, oltre all’alcool, utilizza l’aceto bianco.

Questo aceto è un potente antibiotico e antimicrobico, che aiuta tantissimo a combattere le infezioni. La combinazione di questi due potenti ingredienti è molto efficace sia per eliminare il cerume dalle orecchie che per combattere infezioni e alleviare il dolore dovuto ad esse.

Questo rimedio è consigliato per chi soffre di una lieve o moderata infezione all’orecchio, dovuta all’accumulo di cerume o di acqua. Tuttavia, nel caso la tua condizione dovesse essere più seria, ti consigliamo di consultare un medic

Preparazione del rimedio a base di alcol e aceto

Mescolare i due ingredienti in parti uguali. Con un cucchiaino da 5 millilitri, procedi ad inserire qualche goccia di questa soluzione nelle orecchie, inclinando la testa su un lato. Mantieni questa posizione per 1 minuto, poi fai fuoriuscire la soluzione rimettendo la testa in posizione verticale.

Ripeti questa operazione due volte al giorno per rimuovere acqua, accumulo di cerume e ridurre le infezioni delle orecchie. Nel caso la tua situazione non dovesse migliorare entro tre giorni, consulta un medico.

fonte

Se qualcuno ha un piccolo filo rosso tatuato sul mignolo, significa questo…

I tatuaggi sono oramai diventati una moda, anni fa si tatuavano solo i detenuti e i marinai; capitava raramente che una persona si facesse imprimere sulla pelle un disegno oppure una scritta. Oggi è quasi difficile trovare qualcuno che non ne abbia, i soggetti che vengono tatuati sono davvero infiniti e ognuno attribuisce un suo significato a ciò che si fa tatuare, ma ce ne uno che ha un significato ben preciso: il filo rosso tatuato sul mignolo.

Chi è appassionato di manga, anime o dorama ne ha sicuramente sentito parlare, per chi invece non sa assolutamente di cosa stiamo parlando, ve lo spieghiamo subito. Unmei no akai ito, ovvero il filo rosso del destino, è un’antica leggenda che trova le sue origini in Cina ma che poi si diffonde in Giappone.

 

Secondo questa credenza orientale, tutti noi nasciamo con un filo rosso invisibile attaccato al mignolo della mano sinistra, filo che ci lega in maniera indissolubile alla nostra anima gemella. Non ci sono ostacoli, non c’è un tempo stabilito e non si romperà mai, ma una cosa è certa: quel filo, prima o poi, ci farà ricongiungere alla persona a cui eravamo destinati sin dalla nascita.

 

Wei era un uomo che, rimasto orfano di entrambi i genitori in tenera età, desiderava sposarsi e avere una grande famiglia; nonostante i suoi sforzi era giunto all’età adulta senza essere riuscito a trovare una donna che volesse diventare sua moglie.
 
Durante un viaggio Wei incontrò, sui gradini di un tempio, un anziano appoggiato con la schiena a un sacco che stava consultando un libro. Wei chiese all’uomo cosa stesse leggendo; l’anziano rispose di essere il Dio dei matrimoni e, dopo aver guardato il libro, disse a Wei che sua moglie ora era una bimba di tre anni e che avrebbe dovuto attendere altri quattordici anni prima di conoscerla. Wei, deluso dalla risposta, chiese cosa contenesse il sacco; l’uomo rispose che lì dentro c’era del filo rosso che serviva per legare i piedi di mariti e mogli. Quel filo è invisibile e impossibile da tagliare, per cui una volta che due persone sono legate tra loro saranno destinate a sposarsi indipendentemente dai loro comportamenti o dagli eventi che vivranno. Queste parole non convinsero Wei che, per sentirsi libero di scegliere da solo la donna da sposare, ordinò al suo servo di uccidere la bambina destinata a diventare sua moglie. Il servo pugnalò la bambina ma non la uccise: riuscì soltanto a ferirla alla testa e Wei, dopo quegli eventi, continuò la sua solita vita alla ricerca della moglie.
Quattordici anni dopo Wei, ancora celibe, conobbe una bellissima ragazza diciassettenne proveniente da una famiglia agiata e si sposò con lei. La ragazza portava sempre una pezzuola sulla fronte e Wei, dopo molti anni, le chiese per quale motivo non se la togliesse nemmeno per lavarsi. La donna, in lacrime, raccontò che quando aveva tre anni fu accoltellata da un uomo e che le rimase una cicatrice sulla fronte; per vergogna la nascondeva con la pezzuola. A quelle parole Wei, ricordandosi dell’incontro con il Dio dei matrimoni e dell’ordine che dette al suo servo, confidò alla donna di essere stato lui a tentare di ucciderla. Una volta che Wei e la moglie furono a conoscenza della storia si amarono più di prima e vissero sereni e felici.

Nel video potete ascoltare l’intera leggenda raccontata dalla voce di Enrico ZeroDx

 

 

fonte

Muore durante il parto. 24 ore dopo che il marito le ha detto addio, avviene il primo miracolo

Quando Melanie Pritchard è rimasta incinta, la gravidanza sembrava procedere nel migliore dei modi. I medici non vedevano complicazioni, tutto sembrava andare bene. Ma il giorno del parto, la situazione ha preso una piega inaspettata.

Melanie ha iniziato ad avere attacchi di epilessia, i suoi valori sono saltati alle stelle e i medici l’hanno dovuta trasferire in terapia intensiva.

YOUTUBE / CBN

In seguito hanno scoperto che si era verificata un’embolia di liquido amniotico, una rara complicazione in cui il liquido penetra nel sangue della madre. Questo scatena una sorta di reazione allergica che spesso conduce alla morte.

È proprio ciò che era successo a Melanie –  subito dopo aver dato alla luce la figlia, il suo cuore aveva smesso di battere.

“IL MIO PRIMO PENSIERO È STATO: ORA SONO VEDOVO. SIAMO STATI SPOSATI SOLO PER 3 ANNI…” RACCONTA IL MARITO DOUG.

YOUTUBE / CBN

I medici sono riusciti a far ripartire il cuore, ma Melanie era ancora attaccata a un respiratore. La situazione sembrava delle più tetre – i medici hanno chiesto al marito della donna se desiderava dirle addio. Con il cuore a pezzi, Doug le ha sussurrato all’orecchio: “se ti rimane ancora un po’ di forza… combatti!”

C’era solo una cosa da fare: sperare in un miracolo. In seguito, anche il fratello di Melanie l’ha raggiunta in ospedale. In qualità di fisico, ha deciso di capire meglio che cosa stesse succedendo. Alla fine ha scoperto che Melanie aveva avuto delle emorragie interne.

Poi, 24 ore dopo essere stata dichiarata clinicamente morta, è avvenuto il miracolo: Melanie si è risvegliata!

YOUTUBE / CBN

La prima cosa che Doug ha fatto è stato mostrarle una foto della figlia, che era riuscita a sopravvivere a un parto traumatico. Tuttavia, i medici hanno scoperto che Melanie aveva bisogno di un trapianto di cuore e di polmone per sopravvivere.

L’intera famiglia era devastata. Perchè così tanta miseria? Ma Melanie era forte e nel giro di poche ore è avvenuto il secondo miracolo: la neomamma riusciva a respirare da sola!

Solo una settimana più tardi, l’intera famiglia è ritornata a casa. La cosa incredibile è che madre e figlia stavano bene al 100%. Come se non fosse successo nulla!

YOUTUBE / CBN

Per saperne di più su questa storia, guardare il video qui a seguire e condividetelo con i vostri amici se anche voi credete che sia avvenuto un miracolo!

 

 

Fonte

La madre ha appena partorito, ma la famiglia non ha alcuna idea di ciò che li attende nella culla

Non c’è niente di più bello che arrivare alla maternità per conoscere un nuovo bambino nella propria culla. A meno che, naturalmente, non ci attenda una sorpresa! E questa può cambiare tutto!

Theresa Slater ha partorito ed è naturale che la sua famiglia vada a vedere l’adorabile bambino. Questo è ciò che accade generalmente con l’arrivo di un nuovo membro della famiglia. Ma quello che nessuno sapeva ancora è che stavano per avere la sorpresa più grande della loro vita.

 

Teresa e suo marito hanno deciso di mantenere la sorpresa al riparo, ben nascosta durante la gravidanza. Non si sono mai dilungati a spiegare i temi come la preparazione al parto, il giorno della nascita e non avevano nemmeno detto niente sul sesso del bambino. Nessuno oltre a loro sapeva che se fosse in arrivo un bambino o una bambina.

Quando la famiglia si è presentata in ospedale, tutta l’eccitazione legata alla nascita è svanita nel momento in cui sono stati messi gli occhi sulla culla.

Non ce n’era uno, ma due di bambini a dormire, ben al caldo nella loro copertina!

Queste informazioni – comprese anche le dimensioni! – erano state ben custodite dalla coppia e alla notizia dei gemelli, c’è stata un’esplosione di gioia, meraviglia e stupore da parte della famiglia.

Theresa dice su Youtube: “Abbiamo mantenuto la stanza dei bambini chiusa a chiave quando avevamo visite in casa. Non era necessario che vedessero che avevamo comprato tutto in doppia copia. E nessuno ci ha mai chiesto se stavamo per avere due gemelli”.

Il giorno della visita, l’espressione sui volti di tutti ha detto molto sulla gioia portata da questa doppia nascita!

 

fonte

 

Le FUGHE del suo pavimento erano sporche.Poi ha scoperto questo INCREDIBILE trucco!

e fughe, o giunzioni, tra le piastrelle richiedono periodicamente una pulizia specifica, dal momento che, a causa di polvere ed umidità, possono annerirsi oppure essere invase dalla muffa, soprattutto in bagno.
Per un trattamento efficace delle giunzioni si può ricorrere a diversi metodi, utilizzando prodotti sia tradizionali che naturali.  Infatti bastano solo queste due miscele infallibili per pulire il bagno; più precisamente la doccia, le piastrelle e le fughe. Guarda il video….

 

Lascia la moglie perché non si depila più. Quando la incontra un anno dopo, capisce il suo grande errore

Quest’uomo ha ammesso di aver compiuto un errore molto grande nei confronti della moglie. Il suo messaggio ha scatenato delle reazioni molto contrastanti:

“Nella vita attraversiamo tutti fasi diverse. Un anno fa, mi sono separato da mia moglie. L’ho lasciata per un’altra, per una ragazza più bella. La mia ex moglie era in sovrappeso, con la pelle piena di cellulite e di smagliature. I suoi seni erano cadenti, così come la pancia.Non le importava più di pettinarsi i capelli. Non indossava mai un lucidalabbra e spesso andava in giro con le scarpe consumate. Non portava lo smalto e si radeva troppo poco. La mia ex moglie non indossava il reggiseno né si depilava le sopracciglia.Per farla breve: non mi sentivo più attratto da lei. La donna di cui mi ero innamorato era solo un ricordo molto lontano.

Un anno dopo averla lasciata, ho incontrato la donna che una volta era stata mia moglie. Era raggiante. Era bellissima e aveva perso molti chili. Le sue labbra erano illuminate da un rossetto rosso. Il vestito rosso che indossava le calzava a pennello.Non sembrava che avesse avuto tre figli (i miei figli).
In quel momento sono rimasto a pensare a quei chili in eccesso che erano il risultato della sua ultima gravidanza. La sua pancia gonfia mi aveva dato il più bello dei regali.

FLICKR / WACKELIJMROOSTER
La cellulite le era venuta perché non aveva tempo di andare in palestra: si era sempre presa cura dei nostri figli. Non aveva tempo di pettinarsi i capelli, di depilarsi o di truccarsi ogni giorno.Non portava il reggiseno perché così era più semplice allattare il più piccolo dei miei figli.Cucinava e puliva, sempre con un sorriso sul viso. Amava la sua famiglia e la vita per lei era perfetta.Oggi vorrei dirvi qualcosa. So che cosa significa avere una vera donna a casa, ma ho distrutto tutto. Ho detto di non volerla più.Ho buttato via la vera bellezza per una più superficiale. Non riuscivo a capire o ad apprezzare la felicità di una madre di una moglie.
Ora trascorre la maggior parte del tempo con Benjamin, il più piccolo dei nostri figli. Ha solo un anno. L’altro ha due anni e non ha più bisogno di tante attenzioni.Oggi ha più tempo per prendersi cura di se stessa. Ha capito che io ero troppo idiota per apprezzarla.Io non l’ho capito, e ora è troppo tardi.”

Fonte

Ha Dormito con la Pellicola Trasparente e con delle Fasce sullo Stomaco – Quello che è Accaduto al Mattino è una sorta di Miracolo!

Una donna ha deciso di dormire con la pellicola di plastica attorno alla vita, e credeteci o meno, ma ha ottenuto proprio quello che voleva! Leggi per sapere come ha fatto.

#1 Lozione

 

“Dopo tre parti, la mia pancia non era più piatta ed attraente. Sono stata convinta da un’amica a comprare una lozione con acqua di mare, della pellicola di plastica e di bendare lo stomaco, per perdere del peso”

 

#2 Pellicola Di Plastica

Poi ha avvolto la pancia con la pellicola di plastica, senza stringere troppo. Ricorda, lo devi tenere tutta la notte

 

 

#3 Bendaggio

Infine, ha sovrapposto alla plastica una lunga benda.

 

#4 Questo E’ Accaduto

“Quando mi sono alzata, ho tolto le bende e la pellicola e ho misurato la mia pancia. Ero scioccata. Avevo perso 2.5 pollici durante una notte” disse Coleen, entusiasta del risultato. Questo metodo aiuta il tuo corpo e rilasciare acqua che è stata accumulata mangiando e bevendo. La combinazione di lozione e plastica riesce a farlo. Ma devi aiutarti con dieta ed esercizi, certo”.

 

fonte

Un bicchiere di questa bevanda naturale e il fegato sarà nuovo di zecca

E’ l’organo che si occupa di disintossicare l’organismo, e svolge funzioni importanti come la sintesi delle proteine. Il fegato fa moltissimo lavoro sporco per il nostro organismo, e per questo merita di essere depurato.

Depurare il fegato è in realtà un modo intelligente per prevenire malattie epatiche, come il fegato grasso, e moltissime altre condizioni direttamente connesse ad un fegato non performante.

Di seguito ti proponiamo un rimedio naturale molto efficace per depurare il fegato. E’ a base di menta, una pianta con proprietà eccellenti che ci aiuterà a migliorare le funzioni del nostro fegato.

Per preparare questo infuso hai bisogno di un pugno di foglie di menta, un limone, un’arancia e acqua minerale.

Versa un paio di litri d’acqua e le foglie di menta in una pentola, e fai bollire per 5 minuti. Ritira dal fornello, fai riposare e aggiungi il succo del limone e dell’arancia, appena spremuti. Aggiungi anche la buccia grattugiata del limone.

Fai riposare per un paio d’ore, poi filtra e bevi.

Si tratta di un trattamento disintossicante molto efficace, che ci aiuterà a depurare il fegato in profondità e migliorare la salute generale.

 

fonte

POLMONI DA RIPULIRE DALLA NICOTINA? ECCO UN RIMEDIO NATURALE INFALLIBILE!

Molte persone purtroppo fumano, questo vizio terribile però apporta tantissimi danni al nostro organismo nel tempo fino a provocare anche gravi malattie respiratorie eo addirittura l’insorgere di malattie davvero terribili come il tumore. È ovvio dire che si dovrebbe smettere al più presto di fumare per evitare spiacevoli conseguenze ma è altrettanto ovvio dir che per gran parte delle persone non è assolutamente facile perdere questo terribile vizio.

Oggi vi parleremo però di un rimedio che potrete usare per ripulire i vostri polmoni dai danni del fumo. Si tratta di qualcosa del tutto naturale. La ricetta infatti, si realizza grazia a : 400 grammi di cipolla, 2 cucchiaini di curcuma, 3 centimetri di zenzero, 1 litro d’acqua e 4000 grammi di zucchero di canna.

Con questi ingredienti preparerete uno sciroppo davvero salutare che vi farà immediatamente sentire meglio. Come fare? Mettete l’acqua a bollire e poi aggiungete lentamente le cipolle tritate e lo zenzero grattugiato. Poi, mentre bolle, aggiungete anche 2 cucchiai di curcuma e fate cuocere a fuoco lento.

Quando noterete che il liquido si è dimezzato spegnete il fuoco e fate filtrare il tutto. Poi riponete il composto in un barattolo di vetro da mettere in frigo. Prendete due cucchiai di questo composto due volte al giorno, meglio a stomaco vuoto prima dei pasti principali. Se la notizia ti piaciuta continua a seguire la nostra pagina. Qui troverai altre notizie e video interessanti che potrai condividere sui social che preferisci.

fonte

Trasporta della pizza in macchina, lo fermano e gli fanno una multa di 3mila euro

Avezzano. Compra la pizza e la trasporta in macchina, la polizia stradale lo ferma e gli fa una multa di 3mila euro. Se lo ricorderà per sempre quel verbale Alessandro Valente, 28 anni, di Massa d’Albe, che al momento di pagare la sanzione si è presentato allo sportello con 30 euro, certo che fosse quello l’importo, e invece poi gli è stato detto che la cifra era molto più alta. Il giovane era intenzionato ad aprire un’attività commerciale per la vendita di pane a Capistrello. “Ora non sarà più possibile”, racconta, “quello che mi è capitato ha scatenato una serie di eventi a catena che hanno condizionato e rovinato tutti i miei progetti”.

Il 28enne, secondo quanto accertato dalla polstrada di Avezzano che stava facendo un posto di blocco, è arrivato davanti a un bar fermando la macchina e scendendo con della pizza rossa. Una volta uscito dal locale, prima che risalisse in auto, è stato avvicinato da un agente della pattuglia che si trovava a pochi metri di distanza.

A quel punto sono iniziati i controlli e la polizia ha potuto constatare che il giovane trasportava della pizza. “La pizza che era nell’auto”, racconta il giovane marsicano, “poteva valere circa 15 euro, era qualche chilo”. A quel punto è scattata la multa visto che il mezzo, una macchina privata, non era idonea
dal punto di vista igienicosanitario per trasportare alimenti.

Il conducente ha provato a dare la sua versione dei fatti ma non c’è stato verso e la multa è stata fatta. “Ero in procinto di aprire un negozio”, giura l’aspirante panettiere, “e stavo portando dei campioni di pizza per capire se potesse funzionare. Per l’apertura del negozio avevo tutto in regola. Non ho pensato a inventare scuse dicendo che la pizza era mia, oppure che serviva a me personalmente per una festa. Avrei potuto dire qualunque cosa, ma ho detto la verità.

La mia intenzione era solo quella di avviare un’attività commerciale per costruirmi un futuro lavorando onestamente, ma non è stato possibile”. Infatti l’accaduto ha avuto delle conseguenze e per lui le cose si sono messe male. “Per ora non aprirò più il negozio”, afferma Valente, “e anche gli altri due posti di lavoro che sarebbero nati grazie all’attività non ci saranno più”.

Ogni giustificazione e ogni tentativo di chiarire la sua posizione però non gli ha evitato la pesante sanzione. La pizza che era in macchina è stata distrutta subito dopo in un’azienda specializzata per la lavorazione dei rifiuti. A nulla è servito al giovane protestare e recarsi negli uffici del commissariato di Avezzano dove è stato anche denunciato dal personale presente per aver minacciato di morte l’ispettore che lo aveva multato. Gli è stata, di conseguenza, anche ritirata la licenza di caccia.

Ora è difeso dall’avvocato Alessandro Zitti. “Ho fatto questo gesto”, ha cercato di chiarire il 28enne, “sperando che quello che giudico a mio avviso un eccessivo accanimento nei miei confronti non accada ad
altre persone”.

fonte